Day 1: Arrivo a Dublino

La prima cosa che viene in mente una volta atterrati a Dublino, dopo aver fatto tappa al bagno,è birra. Ma sono le 16:00 ora irlandese (17:00 in Italia), quindi decidiamo di conservare ancora un po’ la decenza.

La destinazione reale è Carlow, dove ci ospiterá Luca, un vecchio amico Italiano emigrato in Irlanda dal 2005. Cerchiamo quindi di capire se conviene fittare un’auto oppure utilizzare i mezzi pubblici. All’Avis ci vedono indecisi e ci propongono di fittarla per lungo periodo, poichè i costi si abbassano rispetto al fitto giornaliero. Un giorno chiedono circa 300€, una settimana 450. Un extra di 150 euro per la riconsegna a Belfast.
Direi di andare a controllare i bus.
Mi avvicino a uno sportello per l’acquisto di bus tickets, dove mi propongono Bus Éireann  - due biglietti per Carlow a 34 euro (single trip) – Sarebbe partito in dieci minuti, quindi lo prendo senza pensare troppo (soltanto dopo mi accorgo che avrei risparmiato un pochetto comprandoli direttamente a bordo).
Intanto l’irlanda si presenta ai turisti nella sua forma più smagliante: Pioggia fitta. Molto bene!!!
Ore 17:00 – Siamo sul bus per carlow, non passa molto che si arriva già in pieno centro di Dublino, e iniziamo a pregustare l’architettura delle case, la guida a destra e il traffico intenso all’ora di punta. In realtá mi hanno detto che il traffico a dublino si concentra solo sulle due strade principali che costeggiano Anna Liffey. Spero sia davvero così.
Guida a destra a Dublino
Ah, dimenticavo: Lunedì prossimo sará Bank Holiday. Per radio c’è un gran parlare di questo.
Intanto siamo usciti da Dublino e si punta a Carlow, dove Luca ci sta già aspettando.
Rivedere un amico stretto dopo anni non mi fa nessuno strano effetto… lo vedi lì, uguale a prima – come l’avessi visto la scorsa settimana. Mi piace pensare che sia un  sintomo di una buona amicizia.
In macchina verso casa sua, Luca risponde alle domande che durante il tragitto vengono fuori. Ad esempio la compravendita di veicoli è molto più semplice che in Italia. In irlanda non esiste passaggio di proprietá, i veicoli possono essere venduti o scambiati semplicemente immettendo (a penna) i dati del nuovo proprietario sul libretto. Egli poi lo invierá per posta alla motorizzazione, che provvederá a emettere il nuovo libretto e ad inviarlo al proprietario. Senza pagare nient’altro che la spedizione.